29-08-2012

AreaArte con pba

"Questa serata è dedicata a Gabriele Basilico. Un amico, un artista e uno che impedisce al tuo occhio ogni via di fuga. Le sue foto inchiodano a un orizzonte perfetto, includono in una “completezza” trasmettendo la certezza che facendo un passo indietro, ad allargare ancora un po’ di più lo sguardo, la comprensione diminuirebbe anziché aumentare come sarebbe da aspettarsi all’interno di una “logica di spazialità”.  Le sue foto danno il senso del nulla di troppo, quasi Gabriele riuscisse a praticare, lì, nell’attimo dello scatto, un istantaneo labor limae.

In occasione del suo ultimo lavoro, che lo ha visto fotografare i padiglioni della Biennale di Venezia, in mostra in questi giorni al padiglione Centrale ai Giardini, scatti che diventeranno presto un altro preziosissimo volume, pba dedica a Gabriele una serata perché, le imprese, non hanno tutte la stessa natura, accade che alcune vogliano credere di poter creare delle opinioni oltre che degli oggetti. E le opinioni sono gruppi di singolarità prelevate dal fluire del mondo. In sostanza, scelgo da un fluire infinito di possibilità, come voglio essere visto. La collaborazione tra Francesca Masiero, Gabriele Basilico e Adele Re Rebaudengo, che cura e sostiene il lavoro di Gabriele accadde naturalmente, alcuni anni fa, perché si riconobbero in una “comunione di opinioni”.

Nella foto: Gabriele Basilico, Francesca Masiero e Roger Diener
Ph. Sofia Fernandez Stenstrom e Javier Arcenillas
Ph. in basso: Gabriele Basilico, Francesca Masiero,Paola Ferretti e Giulio Martini


 

per saperne di più...

Tutte le operazioni a cui si sceglie di partecipare, gli oggetti che si sceglie di creare, i comportamenti che si sceglie di adottare, formano il modo in cui saremo visti, dicono il nostro nome e, per pba, sostenere il lavoro di Gabriele è un modo per aggiungere al proprio nome un prezioso valore di senso.
Questa crisi è una cesura epocale e la potenza delle forze storiche diventa il fatto teorico da guardare. Per poter recuperare un futuro denso di avvenire (che è esattamente quello che sta negando questa crisi) occorre riempirlo (il futuro) di qualcosa di inaudito. E non è facile perché il movimento del nostro agire, le scommesse che lanciamo, i gesti che compiamo, dipendono da ciò che ci circonda. Noi siamo nel tempo e lavoriamo materiali che recuperiamo dall’esterno. Quindi, occorrerà cambiare ottica dal momento che non possiamo cambiare i materiali. E a trasportaci oltre, in un futuro denso di avvenire, sarà solo la meravigliosa, rinata e profondissima consapevolezza che il nostro agire dice chi siamo e mostra una scelta. L’estetica è sempre l’anticamera dell’etica. E la conoscenza di cosa vogliamo essere non è un sapere ma, la presa di un incontro. Scegliere quale incontro tra infiniti, cogliere è il punto di partenza “filosofico” necessario per avere nuove, solide idee e affrontare questo radicale cambiamento.
Quello con Gabriele Basilico è, per pba, uno di quegli incontri"

di Francesca Masiero

12.07.2012

AreaArte e Ass. Donazzan al Liceo Artistico Modigliani Padova

Giovedi’ 12 luglio 2012 presso l’Istituto d’arte “A. Modigliani” di Padova, ha avuto luogo un incontro tra l’Editore della rivista “AreAArte”, Giulio Martini, e i Dirigenti di tutti i Licei artistici e gli Istituti d’arte della regione Veneto, con la presenza dell’assessore all’Istruzione, alla Formazione e al Lavoro della Regione Veneto Elena Donazzan. La riunione aveva lo scopo di stabilire proficue interazioni tra “AreAArte” e le attività didattiche delle scuole d’indirizzo artistico, sulla scia del successo ottenuto dalla Prima Biennale Giovani realizzata da AreAArte in collaborazione con tutte le scuole delle Tre Venezie, nella sede delle Gallerie di Piedicastello di Trento nella primavera di quest’anno (31 marzo- 10 giugno2012).


per saperne di più...

A conclusione della riunione è stato ufficializzato che “AreAAre” contribuirà con una ripartizione tra tutte le Scuole del Veneto con il 33% dei proventi dei suoi abbonamenti (12 euro su 32 per ogni abbonamento). Cifre non certo stellari ma che vogliono dare un segno dell’attenzione nei confronti della scuola pubblica sempre più depauperata del sostegno economico da parte dei soggetti istituzionalmente preposti ad esso.

Giulio Martini ha spiegato come “ l’impegno della rivista nel campo dell’arte, si sia progressivamente esteso anche ad ambiti affini, come appunto, la formazione scolastica e sia andato consolidandosi, a partire da quest’anno, portando a compimento un’esperienza espositiva completamente dedicata alla scuola. Bisogna riconoscere – ha continuato Martini – che la sensibilità di diverse aziende nei confronti dell’arte e ai suoi processi formativi e divulgativi, è stata di grande aiuto e ci ha incoraggiati a seguire questa pista e ad approfondire la creazione di liaison tra il mondo imprenditoriale e il prosieguo professionale di molti giovani che hanno intrapreso con i loro studi diverse vie della creatività”.

L’Assessore Elena Donazzan nell’affermare di essere convinta della bontà dell’iniziativa di AreAArte con il coinvolgimento, all’interno propria specifica attività di divulgazione della cultura visiva, del comparto scolastico specializzato, ribadisce come ciò sia stato evidenziato anche dai risultati della prima edizione della Biennale Giovani 2012 svoltasi a Trento negli spazi espositivi delle Gallerie di Piedicastello. E dal punto di vista politico istituzionale vi vede anche altre potenzialità: ”Parliamo di educazione – afferma- e parliamo di occupazione. La nostra materia prima in Italia è proprio questa: è l’arte è la cultura. Sono gli elementi su cui investire e su cui fondare il futuro”.

26-05-2012

“ Sostenere l’arte e la cultura partendo dalla scuola “

sabato 26 maggio alle ore 15.00

presso l’aula magna del Liceo Artistico Statale di Treviso, sito in via S. Caterina, nr 10.

Questo incontro intende coinvolgere artisti, designer, galleristi, curatori di mostre, critici d’arte della provincia di Treviso.

L’obiettivo dell’incontro è presentare progetti in grado di sostenere e sensibilizzare l’attenzione nei confronti dell’arte e dei luoghi che la contengono, come Musei,Gallerie private, spazi Culturali, Ville e dimore storiche.

Stiamo attraversando uno dei momenti economici più difficili in Italia, l’arte è ancora oggi la ricchezza più grande che abbiamo, e che tutto il mondo ammira.

Stiamo perdendo la leadership della cultura mondiale, noi che dell’arte abbiamo il più grande archivio di storia e cultura. 

Partecipare è fondamentale per portare nuove idee, nuove visioni, ma soprattutto sinergie collaborative, abbandonando quella vecchia ed obsoleta ma soprattutto inadeguata mentalità di gestire la cultura.

per saperne di più...

Questi sono i punti in cui si è sviluppato l’incontro:

1-    come possiamo sostenere e promuovere l’arte  

2-    il successo della sinergia e del saper fare rete

3-    Ideazione e gestione di progetti culturali

4-    come sensibilizzare un pubblico sempre più vasto 

5-    l’arte e la cultura per lo sviluppo del territorio

6-    creazione di partnership

7-    come scuotere le coscienze nei confronti dell’arte

8-    nuove possibilità di lavoro ai giovani

L’incontro è promosso dal trimestrale d’arte AreaArte, con la collaborazione del Liceo Artistico Statale di Treviso.

Relatore: Giulio Martini AREAARTE

Collaborano alla realizzazione del forum:

Sarah Seidmann -Martina Zanatta -Romano Abate -Francesco Stefanini -Walter Davanzo - Ivan De Menis 

20-04-2012

Grande folla di circa 500 persone tra studenti e professori per la cerimonia di premiazione degli studenti vincitori della prima edizione della Biennale Giovani.

Per la Premiazione, oltre ai curatori Giulio Martini e Paola Ferretti (entrambi di AreaArte) e al direttore della Fondazione museo storico del Trentino Giuseppe Ferrandi, erano presenti il dirigente generale del Dipartimento della conoscenza della Provincia di Trento Gino Tomasi e alcuni rappresentanti dei Musei che hanno prescelto i vincitori.
Centinaia di studenti (accompagnati da insegnanti e dirigenti scolastici) in rappresentanza dei venti istituti d’arte/licei artistici del Triveneto, si son dati quindi convegno alla Galleria bianca per visionare le opere esposte e presenziare alle premiazioni.

21-04-2012

Riccardo Cordero " I Macromondi spezzati"

AreaArte è media partner nella comunicazione di Castel Pergine e partecipa all´inaugurazione della mostra di sculture di Riccardo Cordero " I Macromondi spezzati".

foto:al centro,l´artista Riccardo Cordero, a sinistra Verena Neff e Theo Shneider,gestori e curatori del Castello, a destra Paola Ferretti,Pubbliche relazioni per AreaArte e Giulio Martini, Editore di AreaArte


31-03-2012

Ha ottenuto un insperato successo il Concorso “Biennale Giovani” finalizzato alla mostra biennale “A rebours. L’arte dei giovani ripensa la Storia”, rivolto agli studenti degli ultimi due anni della formazione artistica in Istituti d’arte e Licei artistici del Triveneto organizzato dalla rivista “AreaArte”,

Le scuole che hanno partecipato sono state 20  di cui 12 in Veneto, 5 in Trentino Alto Adige e 3 nel Friuli, per un totale di 1.158 studenti. Il Veneto dunque ha dato un’adesione decisamente di grande forza, fungendo da polo attrattivo per tutto il territorio Triveneto, con una formula che auspichiamo sarà applicabile negli anni futuri anche ad altre unità territoriali e regionali di tutta Italia.

Gli studenti coinvolti, ciascuno con un’opera, saranno protagonisti di una mostra - che si è inaugurata il 31 marzo alle ore 11,00, allestita nei suggestivi spazi delle le Gallerie di Piedicastello - Fondazione Museo Storico Trentino. Due tunnel di 290 metri realizzati forando la montagna trentina negli anni Settanta e dismessi nel 2007. Riattati e attualmente adibiti a luoghi di cultura e di esposizione i due Tunnel testimoniano come le ferite inferte dall’uomo al territorio possano essere sanate nel loro significato reinventandone la destinazione.

Molte e significative sono state le collaborazioni a questo Progetto di “AreaArte”. Infatti, oltre alla Commissione di valutazione costituita dagli stessi docenti degli Istituti partecipanti, che ha scelto una rosa di 9 opere per ciascuna delle scuole, la selezione di ulteriori 3 opere è stata effettuata da una seconda Commissione composta dai rappresentanti di alcuni importanti Musei patrocinatori del territorio delle Tre Venezie: la Fondazione Bevilacqua La Masa  e la Collezione Peggy Guggenheim di  Venezia, la Galleria Civica di Trento, MART di Rovereto e il Kunst di Merano.

per saperne di più...

Ha ottenuto un insperato successo il Concorso “Biennale Giovani” finalizzato alla mostra biennale “A rebours. L’arte dei giovani ripensa la Storia”, rivolto agli studenti degli ultimi due anni della formazione artistica in Istituti d’arte e Licei artistici del Triveneto organizzato dalla rivista “AreaArte”,

Le scuole che hanno partecipato sono state 20  di cui 12 in Veneto, 5 in Trentino Alto Adige e 3 nel Friuli, per un totale di 1.158 studenti. Il Veneto dunque ha dato un’adesione decisamente di grande forza, fungendo da polo attrattivo per tutto il territorio Triveneto, con una formula che auspichiamo sarà applicabile negli anni futuri anche ad altre unità territoriali e regionali di tutta Italia.

Gli studenti coinvolti, ciascuno con un’opera, saranno protagonisti di una mostra - che si è inaugurata il 31 marzo alle ore 11,00, allestita nei suggestivi spazi delle le Gallerie di Piedicastello - Fondazione Museo Storico Trentino. Due tunnel di 290 metri realizzati forando la montagna trentina negli anni Settanta e dismessi nel 2007. Riattati e attualmente adibiti a luoghi di cultura e di esposizione i due Tunnel testimoniano come le ferite inferte dall’uomo al territorio possano essere sanate nel loro significato reinventandone la destinazione.

Molte e significative sono state le collaborazioni a questo Progetto di “AreaArte”. Infatti, oltre alla Commissione di valutazione costituita dagli stessi docenti degli Istituti partecipanti, che ha scelto una rosa di 9 opere per ciascuna delle scuole, la selezione di ulteriori 3 opere è stata effettuata da una seconda Commissione composta dai rappresentanti di alcuni importanti Musei patrocinatori del territorio delle Tre Venezie: la Fondazione Bevilacqua La Masa  e la Collezione Peggy Guggenheim di  Venezia, la Galleria Civica di Trento, MART di Rovereto e il Kunst di Merano.

In modo particolare l’iniziativa promossa da AreaArte, aggiunge al virtuoso ciclo delle biennali (arte, architettura, incisione, cinema, danza ecc) una sua declinazione dedicata ai giovani, dunque alla generazione futuribile dell’arte, di cui Venezia si è fatta promotrice da quasi un secolo, con la prima Biennale d’Arte del 1928. 

Oltre a ciò, il Progetto è stato insignito di un prezioso riconoscimento da parte della Presidenza della Repubblica. Una speciale medaglia presidenziale in fusione di bronzo (80 mm di diametro con dedica nel verso) all’edizione 2012 della Biennale Giovani è stata coniata a cura della Zecca di Stato ed è stata assegnata dal Capo dello Stato all’iniziativa e gli organizzatori come riconoscimento della validità del loro intento e del modo in cui esso è stato condotto e diffuso, con particolare attenzione al mondo dei giovani e con l’obiettivo di valorizzare le loro qualità artistiche

 

e sostenere il loro impegno nella propria attività formativa non solo specificamente dedicata alle discipline dell’arte ma anche nei confronti della Storia contemporanea.

La mostra alle Gallerie di Piedicastello avrà corso dal 31 marzo al  10 giugno 2012 e le sue fasi potranno essere seguite nel sito www.biennalegiovani.it in costante aggiornamento; vi sarà possibile vedere l’allestimento completo delle 1.158 opere con un particolare focus su ciascuna di esse, l’elenco degli Istituti partecipanti con i nomi di tutti gli studenti, le foto dell’inaugurazione con presentazione da parte di ed ogni successiva performance e attività ospitata dalla mostra lungo la sua durata.

La credibilità del progetto è confermata dai fatti anche con la fattiva collaborazione e il sostegno economico della Fondazione Museo Storico del Trentino e della Provincia Autonoma di Trento e il patrocinio della Regione Veneto, della Regione Autonoma Trentino Alto Adige e dalla Regione Friuli Venezia Giulia.

La mostra è accompagnata da un catalogo che pubblica tutti i 180 lavori selezionati dalla doppia commissione (cioè i 9 lavori scelti per ciascuno dei 20 istituti) e le liste per istituto con i nomi di tutti egli studenti partecipanti che ne riceveranno ciascuno una copia in omaggio. Il ricavato dei cataloghi messi in vendita al book shop della Galleria di Piedicastello verrà interamente devoluto da “AreaArte” agli istituti scolastici in proporzione alla quantità dei loro studenti presentati al Concorso.

Un ringraziamento particolare agli sponsor che hanno creduto nel progetto:

SMART oper your mind, PBA, GRAFICART arti grafiche, GARDA CARTIERE e IL GAZZETTINO

 

AreaArte
www.biennalegiovani.it

info@areaarte.it

 

Museo Storico del Trentino Tel. 0461 174 70 00 
info@museostorico.it

26-01-2012

L’AZIONE-COLORE IN ANTONIO TAMBURRO 
E GAETANO PESCE

Centro Culturale Altinate San Gaetano 
Dal 26 gennaio al 26 febbraio 2012


Vernice 
giovedi 26 gennaio ore 19.00
presenta Michelangelo Pepe


AreaArte è lieta di invitarvi alla mostra “colorAZIONE – L’Azione-Colore in Antonio Tamburro e Gaetano Pesce”. 
Spazio Anna Breda e Comune di Padova presentano la doppia personale:una rosa di opere inedite del maestro Antonio Tamburro e una selezione di elementi d’arredo progettati dal designer di fama internazionale Gaetano Pesce, prodotti dall’Azienda Meritalia.
AreaArte sarà presente con il proprio stand nella splendida cornice dell’agorà del centro culturale Altinate San Gaetano di Padova

Guarda il video